Il progetto per la variante al Piano di Utilizzazione degli Arenili (PUA) comunali sarà presentato nell'incontro pubblico che si terrà il prossimo 2 ottobre nella sala De Pasquale del Comune di Latina.
«Con grande soddisfazione posso affermare che il PUA inizia ad assumere dei connotati tangibili e visibili alla città – dichiara Mariagrazia Colfi, Consigliera Comunale con delega alla Marina - come preannunciato nel cronoprogramma illustrato nella scorsa primavera in Commissione "Governo del Territorio" dai tecnici incaricati del progetto, il prossimo 2 ottobre ci sarà uno dei passaggi più importanti di questa pianificazione: l'incontro con gli stakeholder ovvero i portatori di interesse. E' una forma fondamentale di democrazia partecipata, che oramai caratterizza la maggior parte dei processi della moderna attività di pubblica amministrazione e alla quale ci siamo sempre ispirati».
L'incontro mira a coinvolgere le associazioni di categoria, le associazioni sportive e culturali, gli ordini professionali, i vari enti interessati e tutta la cittadinanza, nelle scelte contenute nella proposta progettuale, con il duplice scopo di recepire informazioni e indicazioni da chi vive quotidianamente in prima persona il territorio oggetto di pianificazione dal punto di vista produttivo , da chi lo vive come turista e da chi vi risiede , nella convinzione di poter in tal modo ottimizzare la progettazione e renderla efficace ed efficiente per fruitori ed esercenti.
La giornata sarà articolata in due momenti di incontro diversificati: la mattinata dalle 9.30 alle 13 sarà dedicata ai rappresentanti di associazioni locali di categoria, ordini professionali, concessionari e gestori degli stabilimenti balneari privati e pubblici, enti interessati; il pomeriggio invece dalle 14,30 alle 18.30 sarà dedicato a tutti i cittadini che desidereranno partecipare e dare il loro contributo e a tutti gli iscritti delle associazioni e ordini.
«Probabilmente non sarà possibile esaurire il confronto in un unico incontro – continua la Ciolfi - pertanto sarà nostra cura in coordinazione con i tecnici incaricati programmare una o più date successive. L'argomento è di fondamentale importanza per l'avvio della progettazione del nuovo volto della nostra Marina pertanto invito caldamente tutti gli interessati a partecipare attivamente e propositivamente».