L'abbandono di rifiuti da parte dei soliti incivili finisce per gravare sulle tasche di tutti i cittadini, visto che il Comune è ovviamente chiamato poi a bonificare i luoghi. Di recente, a Pontinia, l'Ente ha dovuto sborsare più di tremila euro solo per rimuovere alcuni pneumatici gettati da chissà chi nell'area industriale di Mazzocchio. «Da segnalazioni agli atti – così nella determina 131, nella quale si menziona anche una nota dei carabinieri – sono presenti nel territorio, e in particolare nella zona di Mazzocchio, fenomeni di abbandono incontrollato di rifiuti». Fra questi, ci sono anche gli pneumatici, che, essendo abbandonati su aree pubbliche, devono essere smaltiti dal Comune. Il costo è tutt'altro che irrisorio. L'Ente ha esperito un'indagine di mercato ed è emerso che lo smaltimento ha un costo non inferiore a 200 euro a tonnellata. Solo per quest'intervento, il Comune si è visto costretto a impegnare sul bilancio 3.225 euro. Non si tratta chiaramente di una soluzione al problema dell'abbandono di rifiuti, fenomeno grave soprattutto nell'area di Mazzocchio. Per questa zona, però, dopo una recente nota del Consorzio industriale, si è costituito un tavolo tecnico chiamato ad analizzare diverse problematiche per cercare di trovare delle soluzioni. In primo luogo, per quanto concerne la classificazione delle strade, fondamentale per capire anche di chi sia la competenza, ad esempio, dello smaltimento dei rifiuti abbandonati. Un fenomeno che comunque resta da contrastare e prevenire.