C'è anche il liceo classico Dante Alighieri di Latina tra i 37 istituti scelti in tutta Italia per l'avvio del percorso di potenziamento "Biologia con curvatura biomedica". Si tratta di un progetto sperimentale, frutto di un accordo del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca con la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e Chirurghi e Odontoiatri, il quale prevede che in un liceo classico per ogni provincia venga avviato il percorso di potenziamento (e di orientamento). A partire da quest'anno tutte le terze, quarte e quinte superiori sosterranno il percorso (da 50 ore totali) sulle discipline medico-biologiche che saranno curate dai docenti del Liceo e di Medici selezionati dall'Ordine, con l'aggiunta di attività pratiche a carattere medico-laboratoristico e ulteriori attività ospedaliere.
"Venti ore di lezioni teoriche tenute dai docenti di biologia, venti ore di lezioni magistrali tenute da medici individuati dagli Ordini, più dieci ore ‘sul campo', con visite ad ambulatori, ospedali, laboratori di analisi - ha dichiarato il dirigente scolastico Eleonora Lofrese - L'accertamento delle competenze avviene in itinere, in laboratorio, tramite la simulazione di ‘casi', e, ogni bimestre, attraverso la somministrazione di test a risposta multipla. Il percorso dura tre anni, per un totale di centocinquanta ore: al termine, tutti al via per il test per Medicina. Notevole l'entusiasmo delle 30 famiglie e degli studenti che con immediatezza hanno aderito al progetto comprendendone la valenza. Un ringraziamento al professor Antonio Incandela, responsabile del progetto e docente interno di biologia, e all'Ordine dei Medici di Latina che hanno saputo cogliere l'opportunità per i futuri professionisti e per la città di Latina".