"In questi giorni si parla molto di infrastrutture, non c'è solo il Piemonte ad avere bisogno, con la Tav, di un'opera strategica, ma c'è anche il Lazio ad aver accumulato notevole ritardi a partire dall'arteria ‘mancante' Roma-Latina". Lo dichiarano il segretario dell'Ugl Lazio, Armando Valiani, e il responsabile delle relazioni istituzionali dell'Ugl Roma, Stefano Andrini, in merito al dibattito in corso sulla manovra in via definizione e sul ‘nodo infrastrutture' che continua a essere al centro del confronto tra governo e enti locali. I due sindacalisti sollevano in questo modo un velo che sembra essersi posato, nelle ultime settimane, sulla vicenda dell'autostrada. 

"Il nostro auspicio – sottolineano – è che a partire dalle risorse stanziate in merito fino ad arrivare alla modifica del Codice degli Appalti si possa dedicare una particolare attenzione anche al Lazio, territorio martoriato anche dai ritardi e dalle inefficienze nell'opera di ricostruzione dei Comuni colpiti dai sismi del 2016 e del 2017, che necessita da diverso tempo di un rilancio delle infrastrutture".