Durante l'estate del 2017, a causa della siccità, la provincia di Latina ha vissuto una delle più difficili crisi idriche di sempre. Lo scorso anno, stesso problema ma cause completamente opposte, ossia le violente precipitazioni e l'ondata di maltempo.  Due anni davvero difficili per l'intero territorio, dai quali è emersa la necessità di affrontare, con una certa urgenza, il problema dell'approvvigionamento idrico a sostegno del sistema industriale e agricolo pontino.

Ed è proprio in questa direzione che si muove lo studio commissionato da Unindustria e cofinanziato dalla Camera di Commercio, dal titolo "Emergenza idrica nella provincia di Latina", documento che sarà presentato questa mattina, a partire dalle 9, presso l'Idrovoro di Mazzocchio a Pontinia. Per l'occasione, verrà dunque illustrato lo studio sulle nuove tecniche il cui obiettivo è sia quello di potenziare l'approvvigionamento idrico, sia salvaguardare il suolo. Tali tecniche sono le cosiddette Trenchless Technology No Dig, ossia senza la necessità di scavare. Ma i vantaggi di tecniche di questo tipo, non sono racchiusi solo nel poter evitare il deterioramento stradale, o i danni alle attività commerciali e alle residenze: le tecniche non invasive portano anche importanti vantaggi economici, come un forte risparmio sui costi sociali ambientali. A questo si aggiunga un drastico calo degli incidenti sui cantieri e la riduzione dei danni alle infrastrutture esistenti, e il gioco è fatto. Queste, naturalmente, sono solo alcune delle novità che verranno presentate nel dettaglio questa mattina.

«L'obiettivo dell'iniziativa - si legge nella nota ufficiale di Unindustria - è poter usufruire di un monitoraggio sempre aggiornato del fabbisogno, di una analisi degli sprechi ed individuare quali azioni adottare per poter ‘cambiare la tendenza' alla condizione idrica nel nostro territorio. La diminuzione continua e costante delle risorse idriche, infatti, è un problema che da diversi anni affligge la Provincia di Latina. Unindustria da tempo si sta impegnando fortemente per cercare di trovare una soluzione, portando avanti un progetto con il quale si analizzano le risorse idriche disponibili nel territorio rispetto alla domanda ed avanza delle proposte operative per il superamento delle criticità individuate».