Il Parco nazionale del Circeo è rimasto senza presidente. Scaduto il mandato (e la relativa proroga) di Gaetano Benedetto, dal ministero ancora non è stato indicato il successore. dopo la bagarre all'inizio di gennaio, con la spaccatura fra Lega e M5S sul nome di Antonio Ricciardi, la questione è stata affrontata dalla commissione Ambiente alla Camera il 29 gennaio. Il presidente Alessandro Manutel Benvenuto (Lega) ha ricordato che in base al disposto regolamentare del Regolamento interno, il termine per l'espressione del parere è di venti giorni, prorogabile una sola volta per non più di dieci giorni dal Presidente della Camera.
La proposta di nomina di Ricciardi è stata assegnata alle Camere il 9 gennaio e il termine, dunque, scadeva il 29 gennaio. Tenuto conto dell'esito negativo del voto sulla proposta da parte della competente Commissione del Senato, avvenuto in data 16 gennaio 2019, il presidente ha avvertito «di aver ritenuto di non procedere ancora, per evidenti ragioni di economia procedurale, al suo inserimento nel calendario dei lavori della Commissione», come specificato nel verbale. «Al riguardo, tiene in ogni caso a precisare che ha ottenuto rassicurazioni dal Governo sulla circostanza che non procederà alla nomina senza aver prima acquisito il parere di questa Commissione che, come da prassi, potrà quindi intervenire anche dopo la scadenza del termine, qualora si verifichino le condizioni che suggeriscano di procedere all'esame della proposta». Il ministro Costa, dunque, è intenzionato a ottenere i pareri delle commissioni. Nessun indizio invece sulle tempistiche.