Il circolo Legambiente di Terracina Pisco Montano, che ha partecipato all'ultimo convegno di Confcommercio Sib, ribadisce il sostegno concreto agli operatori balneari con i quali, da due anni, è impegnata nella rete "Plastic free beaches Terracina" per la prevenzione delle plastiche in mare e sulle spiagge. La cultura del turismo balneare, secondo Legambiente, deve cambiare in direzione di una sostenibilità ambientale delle proprie strutture e di politiche ambientali corrette di contrasto ai cambiamenti climatici e alla erosione costiera. Per questo sta per nascere il progetto "Ecolabel" di Legambiente per tutti gli stabilimenti aderenti alla rete per un marchio di qualità ambientale delle strutture. «In un prossimo convegno lanceremo insieme al dipartimento nazionale Legambiente Turismo il progetto locale per l'ottenimento dell'etichetta ecologica Ecolabel - spiegano Anna Giannetti, presidente del Circolo Pisco Montano, e Felice Di Spigno, coordinatore della rete Plastic Free Beaches Terracina e presidente della sezione locale del Sindacato Balneari -. Un progetto strategico che mira ad incrementare la qualità ambientale delle località turistiche e delle strutture ricettive partendo da un marchio di qualità ambientale che contraddistinguerà gli stabilimenti balneari aderenti alla Rete».