L'amministrazione comunale ricorda i caduti senza sepoltura dello Sbarco alleato. Questa mattina si è svolta la cerimonia davanti al monumento intitolato proprio ai dispersi della seconda guerra mondiale, un numero imprecisato ma altissimo. Una data non casuale quella del 18 febbraio, visto che proprio cinque anni il fondatore dei Pink Floyd Roger Waters venne ad Aprilia per l'inaugurazione del monumento intitolato a suo padre Eric Fletcher Waters: tenente inglese caduto in guerra il 18 febbraio 1944 e assurto a simbolo dei caduti rimasti senza sepoltura. Alla manifestazione hanno partecipato anche gli studenti del liceo Meucci e dell'istituto Rosselli, al quale si è rivolto il vice sindaco Lanfranco Principi durante il suo discorso. 

"Questo monumento è quindi un atto riconoscente della città nei confronti del tenente Waters e dei suoi compagni. E allo stesso tempo simboleggia il nostro impegno - spiega Principi - a lavorare perché la guerra non si ripeta mai più. Non è un caso che il luogo scelto per ospitarlo sia proprio questo, di fronte ad un complesso scolastico. Ogni anno, in questo giorno, ritrovandoci qui insieme, ripercorriamo quanto accaduto e consegniamo a voi, cari studenti, il testimone di questo promessa. Il futuro, infatti, non è mai scontato. Ci richiede a volte impegno e sacrificio. Oggi il mondo ha bisogno della vostra energia e creatività, per uscire da una situazione storica non semplice, piena di insidie e di difficoltà: la crisi economica, i grandi mutamenti sociali, le nuove marginalità, la necessità di rendere l'Italia di nuovo protagonista su scala mondiale, il dovere di costruire un mondo migliore di quello che state ricevendo in eredità dalle generazioni precedenti… tutto sembra dirvi che c'è bisogno di voi, che voi potete e dovete fare la differenza".