I titolari di alloggi turistici privati che sono in possesso del Codice Identificativo Regionale e che hanno provveduto al versamento dell'imposta di soggiorno, avranno delle agevolazioni sulla Tari, l'Imu e anche sui parcheggi a pagamento. Lo ha confermato l'Amministrazione comunale di Minturno, che, con una lettera agli stessi operatori del settore, ha precisato quali sono le condizioni per poter usufruire dei benefici. La nota, firmata dal responsabile del servizio Francescopaolo D'Elia e dal sindaco Gerardo Stefanelli, precisa che il rimborso del 10% del versamento Imu dovrà essere richiesto con apposito modulo (entro il 30 giugno 2020) che sarà predisposto, e sarà applicato ai titolari di alloggi privati per fini turistici che oltre ad essere iscritti negli elenchi regionali, dovranno versare l'imposta di soggiorno del 2019. Il rimborso sarà riconosciuto per ogni unità immobiliare fittata come alloggio privato turistico, ma solo se preceduto da regolare dichiarazione/resoconto periodico. Non sono previsti rimborsi per importi pari o inferiori ad euro 20.00 per imposta di soggiorno per ogni alloggio privato locato per fine turistico. Stessa percentuale di rimborso della Tari, che sarà riconosciuta solo dietro versamento dell'imposta di soggiorno e l'iscrizione dell'attività negli elenchi regionali. Un altro beneficio sarà riconosciuto sin da ora. Infatti tutti coloro che oltre ad aver adempiuto alla normativa regionale avranno versato l'imposta di soggiorno del 2018, potranno ottenere un abbonamento di sosta gratuita dal 15 giugno al 15 settembre 2019. Sarà il Comune che fornirà alla società che gestisce i parcheggi a pagamento, la Soes, l'elenco degli operatori "regolari" per l'annualità 2018. Il cliente che si recherà negli alloggi privati turistici potrà richiedere direttamente alla stessa Soes, il contrassegno della sosta gratuita, allegando all'istanza la dichiarazione del proprietario della struttura ricettiva o la documentazione che attesti la sua situazione di turista. Precisazioni che l'Amministrazione del Comune di Minturno ha ritenuto necessarie per consentire così ai titolari di alloggi turistici privati di poter usufruire dei benefici. Comunque gli uffici turismo ed economico finanziario potranno fornire tutte le delucidazioni del caso.