Tutelare la riproduzione del "Fratino" e del "Corriere Piccolo", ossia due uccelli che usano allestire i propri nidi nei pressi delle spiagge di Ardea. È questo l'obiettivo di un'ordinanza firmata nelle scorse ore dal sindaco Mario Savarese, che dal 25 aprile scorso al prossimo 30 agosto fissa alcuni divieti per una vasta area di arenile, corrispondente alla zona del Consorzio "Sabbie d'Oro". Parliamo della porzione di spiaggia compresa fra l'edificato privato e la spiaggia in concessione al Consorzio stesso, con attenzione all'area dunale delimitata a nord dalla foce del fosso dell'Incastro e a sud da quella del fosso della Moletta, dove insiste lo stabilimento balneare Calypso. Questi i divieti: non si possono introdurre cani o altri animali da affezione, non si può attraversare l'area con cavalli, ciclomotori, motocicli o altri mezzi di locomozione (esclusi quelli per pulire la spiaggia), non si può sorvolare l'area con parapendii e velivoli, non si possono utilizzare aquiloni e non si può calpestare l'area interessata dai nidi.