Undici lotti assegnati, di cui uno con riserva, sui quattordici previsti dal bando. Questo il risultato riguardante l'affidamento temporaneo in convenzione, per la stagione balneare 2019, della gestione dei servizi connessi alla balneazione delle spiagge libere attrezzate dal Comune di Minturno. Ieri è stata pubblicata la graduatoria provvisoria, con i nomi di coloro che si sono aggiudicati la gestione degli arenili liberi, che comprende l'organizzazione e l'espletamento dei servizi di assistenza e salvataggio a mare e a terra, con idoneo personale abilitato o adesione ad eventuale piano di salvamento, la pulizia giornaliera con raccolta differenziata dei rifiuti ed il conferimento, secondo il vigente calendario di raccolta, alla ditta affidataria del servizio di igiene urbana e la cura dell'igiene e del decoro nel tratto di arenile libero oggetto di affidamento. Tutti i servizi erogati dall'affidatario dovranno essere esplicati con idonei mezzi e persone, giornalmente e nelle ore stabilite dalla vigente ordinanza balneare 2019. Il lotto rimasto, temporaneamente, scoperto è il numero cinque (tratto di spiaggia libera compreso tra lido Bikini e lido La Siesta a Marina di Minturno), mentre i due lotti ubicati nella zona sud di Marina di Minturno rimarranno privi del servizio, in quanto non è stata presentata alcuna domanda. Si tratta del lotto 13 (area antistante Chalet Azzurro) e lotto 14 (adiacente al camping Marina). Per il lotto numero quattro (spiaggia libera tra lido Medusa e lido Florida) l'assegnazione è stata fatta, ma con riserva. «L'affidamento in concessione- ha affermato il delegato al demanio del Comune di Minturno, Nicola Martone- per garantire la sicurezza e la salvaguardia della vita umana in mare e sulla spiaggia, nonché la pulizia giornaliera con raccolta differenziata dei rifiuti ed il conferimento, secondo il vigente calendario di raccolta, alla ditta affidataria del servizio di igiene urbana, nonché la cura dell'igiene e del decoro nel tratto di arenile libero oggetto di affidamento. Il Comune punta ad assicurare un servizio migliore, ma con minor costi a proprio carico. Si tratta- ha concluso Nicola Martone- di una procedura che assicura trasparenza e pari opportunità per coloro che hanno partecipato». A breve la graduatoria sarà definitiva, dopo i necessari controlli dell'ufficio preposto.