I Commercianti del Centro della città di Formia, riunitisi il 29 maggio scorso - presso Confcommercio Imprese per l'Italia Lazio Sud Formia - esprimono il proprio dissenso circa la decisione di posizionare le Giostre al Molo Vespucci.

In un affollatissimo incontro, presenti, oltre ai componenti il direttivo di Confcommercio Formia, i rappresentanti del Centro Commerciale Naturale, del Consorzio "Le Due Torri", del Borgo di Mola, della neonata Associazione di Castellone e delle Dimore del Sole.

All'unanimità si è valutato di esprimere, attraverso questo comunicato, il dissenso in merito alla decisione di posizionare le giostre, durante i giorni della Festa Patronale di S.Erasmo, nell'unica area parcheggio rimasta nella parte alta del Centro della Città, riservando l'area del Mercato Nuovo a parcheggio e utilizzando il bus navetta quale collegamento con il Centro cittadino.

Se fosse stata data l'opportunità agli operatori economici di esprimere la propria opinione in merito, avrebbero, ovviamente, optato per la soluzione più logica: lasciare l'area parcheggio al Molo Vespucci delocalizzando le giostre al Mercato Nuovo e collegandole con il bus navetta.

A seguito della chiusura del Multipiano delle Poste e alla totale impossibilità di parcheggiare presso il Molo Vespucci e, tenuto conto che anche il parcheggio di Largo Paone viene destinato a bancarelle e camion ristoro, si ritiene che per gli operatori in sede fissa non saranno giorni di festa!!

Le imprese del Centro di Formia, ancora una volta, si vedono costrette a sottolineare poca attenzione soprattutto in un momento di diffusa difficoltà economica ed auspicano che tale disagio non venga creato anche per la Festa di S. Giovanni