Sarà l'associazione temporanea d'impresa composta da A.M. Tecnology Srl e Blu Work Srl a gestire i servizi di igiene urbana per conto del Comune di Nettuno. Le due ditte con sede, rispettivamente, a Peschiera Borromeo (Milano) e a Latina hanno infatti proposto l'offerta ritenuta migliore dalla commissione della Stazione unica appaltante della Città metropolitana di Roma Capitale, che ha quindi aggiudicato l'appalto all'Ati in questione.

Nello specifico, si tratta di un appalto da 54.696.757,73 più Iva, dunque circa 60 milioni di euro, che le due ditte associate avranno in mano per sette anni.

Fondamentali, per l'aggiudicazione dell'appalto, sono stati i ribassi offerti: 14,78% per i servizi con corrispettivo a corpo, 20% sul prezziario per i servizi con corrispettivo a misura e un altro 20% in relazione a un'altra ipotesi prevista dal capitolato.

Tra l'altro, dalla Stazione appaltante hanno precisato, con una determina, «che l'aggiudicazione è efficace essendosi conclusi, con esito positivo, i controlli dei requisiti generali in capo all'impresa aggiudicataria».