Passi avanti per la gestione associata dei servizi sociali tra i Comuni del Distretto Latina 2 e nei giorni scorsi, a Sabaudia, è arrivato il via libera in commissione. «L'accordo, che coinvolge il Comune di Latina (in qualità di capofila), Sabaudia, Sermoneta, Norma e Pontinia, rappresenta un tassello fondamentale in quadro più ampio e sinergico orientato a rafforzare la pratica dell'integrazione socio-sanitaria. Il primo step, raggiunto con la firma della convenzione, - fanno sapere da Sabaudia - prevede inizialmente la gestione in forma associata e temporanea delle prestazioni alla persona il secondo, invece, vedrà la nascita di Consorzi entro un termine di 5 anni fissato dalla normativa regionale. Le attività oggetto della convenzione si basano sui principi di cooperazione e promozione della cittadinanza sociale e sono rivolte a garantire il pieno rispetto dei diritti nonché il sostegno delle persone, delle famiglie, delle formazioni sociali e delle responsabilità dei soggetti istituzionali e sociali per la costruzione di una comunità solidale e devono essere gestite nel rispetto dei principi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza, nonché economicità, efficienza, efficacia e trasparenza». Sull'argomento è intervenuto anche l'assessore alla Sanità del Comune di Sabaudia Ennio Zaottini: «Esprimo profonda soddisfazione per l'approvazione della convenzione che ora approda in Consiglio perché rappresenta un passo fondamentale verso la stabilizzazione e l'ottimizzazione delle prestazioni rese dai servizi sociali. La firma della convenzione è condizione improcrastinabile per il raggiungimento di un livello di assistenza più adeguata ai fabbisogni dei cittadini del nostro territorio».