Terracina si prepara alla vigilia del Ferragosto con uno stato d'animo che, di fatto, è un mix tra la consueta aria di festa ma anche l'altrettanto consueta apprensione dovuta al rischio degli eccessi e, di conseguenza, a quella sicurezza che dovrebbe essere sempre garantita in ogni zona della città ma soprattutto sulle spiagge. In questi casi non ci si può che appellare al buon senso delle persone per fare in modo che la nottata sia realmente caratterizzata da sani festeggiamenti e non si trasformi in un "incubo" a causa di quanti, in barba ai divieti imposti dall'ordinanza datata 2014, accenderanno falò sull'arenile ma anche per coloro che non si limiteranno nel consumo di alcolici con tutti i rischi che non potrebbero conseguire. I segnali, però, non sono dei migliori, visto che oggi sono spuntati su alcune spiagge libere dei tratti delimitati abusivamente con del nastro bianco e rosso che qualcuno, evidentemente, sta pensando di "lottizzare" per degli "accampamenti". Nel frattempo le previsioni hanno annunciato mare mosso.