La medaglia d'oro per la cittadinanza onoraria di Anzio avrà il volto della dea Fortuna. Un volto che è stato ispirato dall'attrice anziate Sara Santostasi, creata da Gianni Iannozzi e realizzata dalla gioielleria Saltini di Nettuno. Sull'altro lato della medaglia, ovviamente, la dedica al cittadino onorario che, di volta in volta, potrà essere personalizzata. La prima sarà consegnata il prossimo 30 agosto all'attore e regista romano Carlo Verdone. «Abbiamo dato vita a un progetto unico, un progetto per Anzio - spiega il sindaco, Candido De Angelis, che ha seguito da vicino la fase progettuale -, al quale il Consiglio comunale potrà dare seguito nel corso dei prossimi anni. In attesa di vedere il risultato finale, ringrazio tutti i protagonisti dell'iniziativa artistica, che farà il suo esordio con il conferimento della cittadinanza onoraria all'anziate di adozione, Carlo Verdone». Insieme al profilo della dea Fortuna, ottimamente rappresentata da Sara Santostasi, la scritta classica: "O Diva gratum quae regis Antium" - "O Dea che governi la tua amata Anzio". Orazio, Carmina I, 35.

«Si tratta di un percorso culturale importante - aggiunge l'assessore alle Politiche culturali e della scuola, Laura Nolfi, che ha sostenuto il progetto -, che vede impegnati ottimi professionisti del nostro territorio. Con soddisfazione sottolineo il coinvolgimento, nell'originale progetto, della bravissima attrice anziate Sara Santostasi che, in questi anni, nonostante la sua giovane età, è stata sempre in prima linea per la città, partecipando, gratuitamente, ai progetti culturali, artistici e sociali della nostra Anzio».