Niente abbonamenti per i parcheggi a pagamento del centro storico ai residenti. A ribadirlo, in risposta alle sollecitazioni di un cittadino è stato il sindaco di Priverno Anna Maria Bilancia: «L'ho detto più volte, ma lo ripeto volentieri. La ditta che gestisce gli stalli blu non fa abbonamenti perché gli stalli sono troppo pochi per rientrare dalle spese se venissero abbassate le entrate con gli abbonamenti. I residenti nel centro storico possono parcheggiare come tutti negli stalli blu dopo le 20 ogni sera. In via Giacomo Matteotti ci sono stalli che restano sistematicamente vuoti. I residenti possono parcheggiare, e lo fanno già, all'interno del centro storico dove si riesce, ed è tollerato, senza ostacolare il traffico e i pedoni. I permessi sugli spazi blu quindi non possono essere fatti perché sono di gestione della ditta».

Ciò premesso il primo cittadino ribadisce e rincara: «Dopo le 20 non c'è bisogno di alcun permesso come non servono permessi negli spazi non segnati da stallo e nemmeno si può impedire a chi non risiede nel centro storico di parcheggiare se trovasse un posto. Le strade pubbliche sono di tutti. I vigili hanno fatto un'indagine e non hanno trovato persone che vengono a parcheggiare la sera nel centro storico a meno che non vadano lì per accedere a dei servizi. Di giorno il flusso aumenta perché le persone vanno alla Posta, all'ex ospedale, in biblioteca, a fare la spesa. Bisogna cominciare a capire che non sempre è possibile avere la macchina sotto casa, a meno che non ci si munisca di un garage».