Dalle parole ai fatti. L'amministrazione comunale di Latina ha disposto lo sgombero per il Mercatino di via Verdi, quello che si trova nei pressi dell'ospedale Santa Maria Goretti e col quale per anni è andato avanti un contenzioso alla fine vinto dal Comune. Secondo l'ente chi opera in quel luogo lo fa senza averne i titoli. Per cui, ecco arrivare, dopo l'avviso di sfratto, l'ordinanza con cui si impone al gestore della struttura di cessare le attività commerciali e rimuovere tutti i materiali.

La dirigente del settore attività produttive Grazia De Simone ha firmato il provvedimento «al fine di ripristinare la disponibilità del bene pubblico in favore della collettività e fermo restando le azioni di recupero del credito già avviate – di adottare apposito provvedimento di divieto di prosecuzione di attività di vendita e di sgombero e restituzione dell'immobile di proprietà comunale». Nell'ordinanza, si impone «l'immediata cessazione dell'attività di vendita esercitata dal Consorzio Il Mercatino presso la struttura di proprietà comunale sita in P.zza Toscanini; lo sgombero della struttura de qua da ogni cosa e merce e la sua restituzione all'Amministrazione Comunale mediante consegna delle chiavi di accesso entro e non oltre il termine di trenta giorni». Se ciò non avverà, lo sgombero sarà coatto con l'uso della forza pubblica.