"L'ordinanza di sgombero per gli operatori del Mercatino di via Verdi è la dimostrazione che la politica ha fallito, non ottemperando al proprio ruolo". E' quanto affermano i consiglieri comunali di Forza Italia e Lega Giovanna Miele e Massimiliano Carnevale in merito alla vicenda del Mercatino di via Verdi, per il quale il Comune di Latina ha disposto lo sgombero. 

"Questa vicenda andava definita e risolta avendo come obiettivo principale quello della salvaguardia del lavoro, degli occupati e del destino di un'area commerciale particolarmente utile per la cittadinanza considerata l'ubicazione della stessa, a pochi passi dall'Ospedale Santa Maria Goretti di Latina - proseguono i due consiglieri di opposizione - Invece nulla di tutto questo è stato fatto. L'amministrazione comunale non ha messo in campo tutti gli strumenti che la politica avrebbe potuto adottare per arrivare ad una soluzione diversa. Ho richiesto la convocazione di una commissione Commercio proprio per affrontare questi nodi, per capire e approfondire cosa sia accaduto in questi mesi. Certo dispiace l'assenza di un assessore al ramo. Il sindaco Damiano Coletta e Latina Bene Comune, impegnati nella trattativa col Pd per puntellare la loro traballante maggioranza, non ritengono opportuno indicare un Assessore competente per un settore delicato e strategico come il Commercio. Insomma, gli interessi di bottega vengono prima di quelli dei cittadini e soprattutto di quegli operatori che sono stati costretti ad abbandonare prematuramente e a quelli che da domani non avranno piu lavoro. E' evidente come si sta scrivendo una pagina triste per la storia della città".