La scuola primaria Goldoni dell'istituto comprensivo Giuseppe Giuliano non chiuderà perché, nonostante la problematica relativa ai topi presenti emersa nei giorni scorsi, non esiste un pericolo igienico sanitario tale da giustificare questo provvedimento. E' questa la risultanza che filtra dal sopralluogo della Asl avvenuto martedì a causa dell'emergenza scattata con la segnalazione in una classe, la 3A, di un piccolo roditore. A causa di questa scoperta indesiderata la classe era stata spostata in un'altra aula e subito era stata attivata la sanificazione dei locali e attivata la procedura per valutare i rischi igienico sanitari in attesa della derattizzazione prevista per venerdì, al suono della campanella di fine lezioni prima del weekend. Il Comune, con l'assessore Gianmarco Proietti, e la dirigenza della scuola, hanno allertato la Asl perché valutasse una possibile criticità igienico sanitaria. Un atto non scontato ma che l'amministrazione ha sollecitato per fugare ogni dubbio sui rischi igienici e tranquillizzare le famiglie. Ma dal sopralluogo Asl non sono emersi livelli di attenzione tali da far scattare ulteriori provvedimenti e si procederà come era previsto: oggi e giovedì la situazione sarà ulteriormente monitorata e venerdì sarà effettuato l'intervento di sanificazione generale che ha bisogno, per essere efficace, di almeno 24 ore in cui le aule restino vuote. Già alle prime segnalazioni la dirigente scolastica aveva parlato di un allarmismo non giustificato dei genitori dal momento che «la presenza di topi nell'edificio, presenza assai sporadica, è tenuta sotto controllo costante dall'istituzione, dall'ente comunale e dagli enti specifici deputati allo scopo. I primi sopralluoghi non hanno rilevato situazioni emergenziali». Il problema potrebbe essere stato causato dalla presenza della raccolta di umido nella scuola o dalle compostiere presenti nel giardino, due situazioni a cui si sta già mettendo mano. Da parte sua l'assessore Gianmarco Proietti ricorda che la derattizzazione è stata regolarmente fatta a dicembre scorso e in primavera e che tutte le operazioni di taglio dell'erba e di pulizia generale erano state eseguite. Ieri il servizio ambiente ha anticipato la pulizia del guardino. «Ci siamo attivati subito ma di fronte alla scuola e poi alle verifiche degli organi preposti che non ravvedono rischi igienico-sanitari e comunicano che non ci sia alcun pericolo, non possiamo che prenderne atto. L'importante è lavorare in squadra e fare ognuno la sua parte, scuola, Comune e famiglie. Venerdì ci sarà la derattizzazione, operazione che deve essere effettuata il fine settimana, sia per fare in modo che non ci siano rumori così da rintracciare e non far scappare i topi, sia perché è opportuno che la scuola rimanga 48 ore chiusa».