«Siamo arrivati ad un punto di non ritorno per la costa della provincia di Latina, che sarà al centro del primo ciclo di audizioni di domani, il cui tessuto economico rischia di essere spazzato via dagli ultimi eventi atmosferici». Così in una nota il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio Orlando Angelo Tripodi, richiedente dell'audizione in XII Commissione, in programma lunedì alle ore 11, alla presenza dell'assessore regionale competente Mauro Alessandri, delle amministrazioni comunali di Latina, Fondi, Gaeta, Formia, Minturno, Ponza, San Felice Circeo, Sabaudia, Terracina, Sperlonga, Ventotene e del direttore Agenzia regionale Protezione Civile Carmelo Tulumello, del presidente Fiba Confcommercio Ruggero Barbadoro, del presidente Federbalneari Ruggiero Papagni, del presidente Lega Ambiente Lazio Roberto Scacchi, del presidente WWF litorale Romano-Pontino Maria Gabriella Villani, dell'Assobalneari Lazio (Confindustria) Simonetta Mancini, di Confesercenti Lazio Daniele Brocchi, della CNA Balneari Lazio e della Cna balneari della provincia di Latina Gianfilippo Di Russo.
«Serve una progettualità risolutiva e interventi ad hoc, a partire da maggiori fondi, al fine di garantire ancora la meravigliosa costa laziale, l'indotto economico e turistico. La Lega ha fortemente voluto l'istituzione della commissione ad hoc e la giunta regionale non può più nascondersi di fronte a questa emergenza nonostante gli sforzi dell'assessore Alessandri», conclude il capogruppo Tripodi, che presenterà nell'audizione di domani una serie di proposte.