Si svolgeranno sabato 21 dicembre alle ore 15.30 nella chiesa di San Pietro e Paolo i funerali di Roberto Fiorentini, il 32enne ricercatore universitario scomparso dieci giorni fa a Washington a causa di un malore improvviso. Specializzato in studi storici, da poco più di un mese si trovava negli Stati Uniti, dove aveva ottenuto un prestigioso incarico alla National Gallery of Art. In questi giorni, grazie ai costanti contatti tra la famiglia e la Farnesina, è stato possibile accelerare il processo di rientro del corpo, che venerdì arriverà in Italia. La camera ardente in onore di Roberto Fiorentini, già portavoce di Aprilia Possibile ed Europa Verde, si terrà sabato dalle ore 9.00 nella sala ragazzi della biblioteca comunale di Aprilia: uno dei luoghi maggiormente amati dal 32enne, che per anni proprio in quel posto ha passato interi pomeriggi a studiare e che – nei suoi interventi pubblici – si è speso con forza per chiedere un potenziamento della biblioteca. Roberto, laureato in Lettere e Filosofia all'Università La Sapienza Roma, aveva conseguito un dottorato di ricerca in storia presso l'università degli Studi di Pavia e da poco più di un mese aveva trovato il prestigioso incarico a Washington, dopo aver collaborato con l'Istituto Storico Germanico di Roma e l'Archivio del Vicariato di Roma.