Cinque lecci e altrettanti cespugli di macchia mediterranea sono stati piantati nelle scorse ore all'asilo nido comunale "Fantaghirò" di Terracina in occasione della Festa dell'Albero alla presenza del sindaco facente funzioni Roberta Tintari, del consigliere comunale delegato al Servizio civile Sara Norcia, del vicepresidente dell'Azienda Speciale Elettra Percoco e di Adriano Pagliaroli, collaboratore dell'area tecnica dell'Ente Parco Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi. Le piante sono state donate al Comune di Terracina proprio dall'Ente Parco. Scopo dell'iniziativa è regalare ai bambini spazi adeguati, caratterizzati dalla valorizzazione degli elementi naturali al fine di promuovere, anche per i più piccoli, il valore della sostenibilità ambientale e del benessere delle persone. «Un evento del genere assume un significato particolare perché avvicinare e sensibilizzare i più piccini alla natura rappresenta un salto di qualità delle azioni che come amministratori e genitori desideriamo mettere in campo - ha detto Tintari -. La disponibilità del direttore dell'Ente Parco Luciano Manfredi e del suo collaboratore Pagliaroli, ci ha consentito di qualificare gli spazi e arricchire gli strumenti educativi a disposizione delle operatrici. Grazie al consigliere Sara Norcia per essersi attivata per il buon fine dell'iniziativa, alla Verde Idea, all'Azienda Speciale, rappresentata dalla vicepresidente Elettra Percoco, ai ragazzi del Servizio civile e a tutto il personale dell'asilo nido per la collaborazione». Norcia ha aggiunto: «Questa piantumazione costituisce il prosieguo di un percorso che già coinvolge da anni le scuole sul tema della sostenibilità ambientale».