L'organizzazione della prima prova della Coppa del Mondo di canottaggio, che si terrà sul lago di Paola a Sabaudia, entra nel vivo. Nei giorni scorsi, nell'aula consiliare del Comune, si è tenuto un incontro operativo al quale hannopreso parte tutti i sottoscrittori del protocollo d'intesa che è stato siglato in Regione a luglio 2019 e i rappresentanti delle Forze Armate e di Polizia, inclusi i rispettivi gruppi sportivi, di stanza sul territorio.  
Nel corso dell'incontro si è parlato anche degli eventi collaterali alla manifestazione sportiva, pensati per creare intrattenimento e per valorizzare anche le eccellenze provinciali.
«Come già detto all'atto della firma del protocollo di intesa, abbiamo vinto una bellissima sfida ma ora se ne apre un'altra: fare un grande evento – commenta il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, rappresentato per l'occasione dal delegato allo Sport Roberto Tavani – Su questo la Regione ha fatto e continuerà a fare la sua parte, accanto all'Amministrazione comunale di Sabaudia e di tutti gli enti e le istituzioni che hanno dato la loro disponibilità per l'organizzazione della competizione internazionale. In questo evento c'è tutto: promozione territoriale di un luogo meraviglioso come Sabaudia e la provincia di Latina, grande sport e attenzione mondiale».
«Vorrei ringraziare tutti gli Enti e le Istituzioni sportive e militari coinvolte nell'organizzazione della Coppa del Mondo per la loro disponibilità a condividere un evento così importante ma soprattutto per aver compreso la portata di una competizione che valica i confini sportivi e si presenta come una grande opportunità per l'intero territorio provinciale e regionale – dichiara il sindaco Gervasi – Programmare congiuntamente attività collaterali di promozione territoriale e di intrattenimento rappresenta un'azione sinergica fondamentale e permette a tutti gli attori coinvolti di fare rete anche in virtù delle prossime competizioni sportive internazionali assegnate a Sabaudia e per le quali la città delle dune si è candidata fino al prossimo 2024».