Il personale, nervo scoperto dell'amministrazione Coletta, doveva essere il perno su cui imbastire il nuovo libro ma le scelte non sono state mirate e coerenti come più volte annunciato da assessore al personale e direttore generale: dal collante che mancava negli uffici a professionalità solide che hanno fatto le valigie, dagli incarichi 110 tra i dirigenti legati al mandato del sindaco ai pensionamenti non rimpiazzati in modo adeguato, da settori sovraccarichi senza dirigenza e in alcuni casi senza assessorato all'inadeguato rimpiazzo dei funzionari. Non aiuta il bilancio in negativo della pianta organica e a dirlo sono i numeri. Dalla Relazione del Responsabile della Prevenzione della Corruzione pubblicata entro ogni 31 gennaio a cura del segretario e direttore generale Rosa Iovinella su Amministrazione Trasparente (Altri Contenuti) si evince il numero del personale in forza al Comune di Latina, e il dato, raccolto dalla consigliera del Pd Nicoletta Zuliani, è allarmante. Nel 2017 i dipendenti erano 525 con 16 dirigenti, nel 2018 i dipendenti erano 510 con 13 dirigenti, nel 2019 i dipendenti erano 487 con 15 dirigenti. «Siamo ad un saldo peggiore di sempre, meno 39 dipendenti – spiega la capogruppo del Pd - nel 2017 avevamo complessivamente 541 dipendenti che lavoravano nella macchina amministrativa, oggi ne abbiamo 39 di meno ovvero 502. Questi sono i risultati al netto delle mille spiegazioni che assessore, dirigenti e Direttore Generale danno sulla complessa materia.