L'allerta è sempre alta e le raccomandazioni sono sempre le stesse. Non uscire, restare a casa, se si esce per motivi di lavoro, di salute è necessario mantenere le distanze di sicurezza e poi le norme di igiene personale sono fondamentali. Secondo il medico Antonio Sabatucci, vice direttore del dipartimento della Asl, è necessario adottare una strategia anche a tavola. «E' il momento del rispetto dei comandamenti che conosciamo bene, ma si deve aggiungere anche un'altra cosa che secondo me è importante: cercare di mantenere il proprio sistema immunitario integro. Ognuno di noi può fare tutto questo puntando ad una sana alimentazione».
Si parte dai pasti per avere un corretto stile di vita e sono tre gli appuntamenti importanti.
«La colazione deve essere da re, il pranzo da principe e la cena da povero. Questo significa evitare le cene abbondanti la sera e soprattutto anche gli zuccheri. Penso ad una alimentazione equilibrata con vitamina c e fibre solubili per mantenere integro il nostro sistema di difesa a livello intestinale. Lo possiamo salvaguardare con verdura e frutta». Un altro punto fondamentale per mantenere alte le difese immunitarie e non farle abbassare e anche l'attività fisica. Non c'è bisogno di uscire.
«A casa si possono fare le flessioni sulle braccia, gli addominali, qualche esercizio anche in terrazzo per chi ha la possibilità». In questo caso ci si può ingegnare per fare del movimento. E poi no al fumo e all' abuso di alcol».