Per la Festa di Liberazione il Comune ha riproposto i controlli con l'utilizzo di droni, potenziando così l'attività di vigilanza della Polizia Locale.

Le foto scattate dall'alto, mostrano una città praticamente deserta, specie lungo le principali strade di collegamento. Per questo tipo di servizio, che sarà riproposto per la giornata del primo maggio, il Comune di Latina si è avvalso della collaborazione di un team composto da tre flight instructor abilitati Enac, ovvero Flavio Cammerano, Paolo Pietrobono e Stefano Cremisini, coordinati appunto dal Servizio di Polizia Locale.

Il lavoro di monitoraggio si è concentrato principalmente lungo le principali vie d'accesso al capoluogo e sul litorale, più in generale per contrastare gli spostamenti inopportuni e gli assembramenti.