E' morto Antonio Pennacchi. Lo scrittore aveva 71 anni. Un malore sembra aver stroncato lo scrittore vincitore del Premio Strega. Dalle prime informazioni sembra sia stato un infarto a ucciderlo. Pennacchi si trovava in casa, a Latina, assieme alla moglie. 

Nato a Latina nel 1950, operaio dell'Alcatel Cavi, Pennacchi si è dedicato alla politica prima nelle file del Msi e poi in quelle del Partito marxista-leninista Italiano. Tra gli anni '70 e '80 ha aderito al Psi, alla Cgil e poi alla Uil. Il grande pubblico lo ha scoperto nel 2010 con l'uscita del libro "Canale Mussolini" che raccontava l'epopea della bonifica pontina. Con questo romanzo Pennacchi ha vinto il Premio Strega.