Due rapine in quattro giorni e secondo polizia e carabinieri che indagano per risalire all'autore, la firma sul raid al distributore di benzina di via Bruxelles e nella sala scommesse Matchpoint, sarebbe la stessa: quella di un uomo, probabilmente abbastanza giovane, residente nel capoluogo pontino. Una circostanza dettata prima di tutto dalla scelta di indossare una calzamaglia per coprire il volto e poi dal fatto che ha scelto due obiettivi che si trovano nella stessa zona, a poche centinaia di metri di distanza l'uno dall'altro con una via di fuga probabilmente che conosce.