Un incendio divampato alle prime luci dell'alba di ieri ha turbato la tranquillità di una coppia di pensionati, un ingegnere in pensione e la moglie che conducono una vita riservata nella zona di villette tra via Tarquinia e via dell'Agora. Il violento rogo che ha divorato le due automobili, parcheggiate nel cortile della loro abitazione in via Ambrifi, ha bruciato qualsiasi elemento utile alle indagini, ma gli investigatori dei carabinieri non sembrano avere dubbi sulla matrice dolosa: prima di tutto perché qualcuno tra i vicini ha avvertito la presenza di persone in strada nel momento in cui sono divampate le fiamme, ma in particolare per alcuni interessi economici delle vittime che potrebbero essere finiti nel mirino dei mandanti di quello che ha tutta l'aria di essere un atto intimidatorio.
L'allarme alla centrale operativa del 115 è arrivato intorno alle 5, quando i vicini sono stati svegliati dal fragore dell'incendio che in pochi minuti ha avvolto le Fiat Marea e Grande Punto della coppia. L'intervento dei vigili del fuoco ha permesso di evitare che il rogo potesse estendersi ulteriormente: al loro arrivo aveva già raggiunto e distrutto una rigogliosa palma. Gli specialisti dell'antincendio, che hanno ispezionato lo scenario una volta conclusa la bonifica, non hanno riscontrato la presenza di eventuali inneschi, tantomeno il punto preciso da dove il fuoco si è propagato perché l'incendio aveva completamente distrutto le vetture. Ma la rapidità con cui le fiamme si sono propagate sembra suggerire proprio che sia stato utilizzato del liquido accelerante. Finora i sospetti dei carabinieri sembrano concentrati su una delle fonti di reddito della coppia, un immobile nel centro di Latina che ospita una nota attività commerciale, un bar molto frequentato. L'ingegnere di 70 anni è proprietario infatti di un negozio che ha sempre concesso in locazione e da un po' di tempo viene frequentato assiduamente da personaggi di spicco della criminalità locale. Una presenza ingombrante che non è sfuggita ai molti, tantomeno alle forze dell'ordine.

Momenti di paura stanotte tra le villette di via Ambrifi a Latina, nella zona tra via Tarquinia e via dell'Agora per un violento incendio di automobili. Intorno alle 4, per cause al vaglio degli investigatori dei carabinieri, è divampato il rogo che ha divorato in pochi minuti due vetture, una Fiat Punto e una vecchia Fiat Marea, parcheggiate all'interno del cortile di un'abitazione. Quando qualcuno tra i residenti è stato svegliato dal fragore delle fiamme, l'incendio aveva già preso il sopravvento e l'intervento dei vigili del fuoco ha permesso di evitare il peggio. Durante le operazioni di spegnimento non sono stati trovati elementi utili ad accertare la natura del rogo, ma i carabinieri stanno ascoltando i proprietari delle auto e i loro vicini per capire se abbiano visto o sentito qualcosa.

di: La Redazione