I soccorsi hanno lavorato fino a tarda notte. Vigili del fuoco, protezione civile, vigili urbani, polizia, volontari e tutte le forze dell'ordine stanno cercando di ripristinare, per quanto possibile, una normale viabilità tra Borgo Hermada, San Vito e la Migliara 58, dove una fortissima tromba d'aria si è abbattuta nel pomeriggio di ieri, causando enormi danni e seminando paura tra la gente. In molte abitazioni c'è ancora il blackout, dovuto alle tante cabine Enel che sono state danneggiate. Disagi anche in zona Le Mole, sull'Appia. Sulla situazione è intervenuto ieri sera il sindaco Nicola Procaccini: «L'Enel ha già iniziato a ripristinare la corrente in varie zone, ma tante, troppe cabine sono andate distrutte. Solo nella giornata di domani (speriamo) verrà ripristinata la corrente nel resto della città». Il sindaco in un suo post ha anche raccomandato prudenza ieri sera. 

Le zone più colpite, si diceva, Borgo Hermada e San Vito. Sulla Migliara 58 i danni sono stati enormi. Scoperchiate stalle e serre. Un distributore di benzina è andato quasi distrutto a causa delle forti raffiche di vento. Sulla strada, i residenti si sono attivati subito per liberare la carreggiata dai rami e dagli alberi caduti. Sul posto anche il consigliere comunale Maurizio Casabona, intervenuto con alcuni mezzi della sua azienda. Ma questa mattina ancora difficoltà a passare, anche per gli autobus pubblici. Ora si dovrà fare la conta dei danni. Soprattutto per le strutture pubbliche danneggiate, le strade, le fermate dei bus, i pali della telefonia e le cabine Enel. La conta più drammatica sarà però quella degli agricoltori, che dopo mesi di siccità, si trovano ora a fare i conti con i danni del maltempo.

Intanto un video è finito anche sul sito Severe Weather Europe: