Oltre 4 milioni di euro destinati agli ospedali "Riuniti" di Anzio e Nettuno per interventi di ristrutturazione, ampliamento, messa in sicurezza e acquisto di nuovi macchinari. Il provvedimento rientra nel decreto, firmato dal Commissario ad acta alla Sanità e Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, che mette a disposizione complessivamente cento milioni di euro per le principali strutture ospedaliere di Roma e del Lazio.

Gli interventi finanziati dal decreto commissariale per la Asl Roma 6, con 4,2 milioni di euro, sono il potenziamento della diagnostica per immagini con l'acquisizione di una risonanza magnetica nucleare, i lavori di adeguamento dei locali e l'esecuzione dei lavori in adempimento alla normativa antincendio.

"L'azione di risanamento di questi anni è stata essenziale per tutelare il patrimonio sanitario pubblico. Oggi finalmente siamo sulla rampa di lancio per migliorarne l'offerta, sviluppare l'uso di nuove tecnologie, accrescere l'efficacia organizzativa e quindi ridisegnare complessivamente la rete ospedaliera. Questo decreto dimostra che mantenere gli impegni è possibile", spiega il Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda.

Il decreto fa parte del Programma Regionale di interventi in materia di edilizia sanitaria, che persegue l'obiettivo preciso di ammodernamento tecnologico dell'intero patrimonio sanitario pubblico. La Asl Roma 6 consolida e rilancia così la qualità dell'assistenza ospedaliera a tutela della salute di tutti i cittadini del litorale.

E tra l'altro non è tutto. Per l'ospedale di Anzio, infatti, è in arrivo un nuovo mammografo con tomosintesi e stereotassi. 

"All'indomani del Tavolo della Sanità dei Comuni di Anzio e Nettuno, con l'importante riunione operativa dello scorso 19 febbraio, coordinata dai sindaci di Anzio e Nettuno, Luciano Bruschini ed Angelo Casto - hanno fatto sapere i due Comuni -, continuano ad arrivare buone notizie per il potenziamento degli ospedali Riuniti, che si confermano un Dipartimento di emergenza, urgenza, accettazione (DEA) di primo livello. Nella giornata di ieri, con una comunicazione ai due Comuni del direttore generale dell'Asl Roma 6, Narciso Mostarda, è stato confermato il prossimo acquisto di un mammografo con tomosintesi e stereotassi, di ultima generazione, per il Reparto di Senologia degli ospedali Riuniti di Anzio e Nettuno. La notizia segue lo stanziamento regionale di 4,2 milioni di euro per il potenziamento della diagnostica per immagini (attivazione dell'attesa risonanza magnetica), per i lavori di sistemazione dei locali della diagnostica e per l'adeguamento alle nuove normative per le misure antincendio".