Sarà ricordato come il sindaco più breve di sempre. Stiamo parlando di Angelo Casto, il primo cittadino del Movimento Cinque Stelle di Nettuno, che poco fa è stato sfiduciato da tredici consiglieri comunali. 

L'amministrazione pentastellata è infatti decaduta a causa delle dimissioni dell'intera opposizione,  ossia i nove consiglieri Eufemi, Alessandrini, Tomei, Dell'uomo, Vaccaro, D'Angeli, Turano, Caponi e Menghini, e dei quattro consiglieri dissidenti di maggioranza, ossia il presidente del Consiglio Nigro e i tre consiglieri Montani, De Luca e Petroni. Le dimissioni presentate poco fa al Protocollo.

Ora si attendono le prime reazioni e, chiaramente, l'arrivo del commissario.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI