I carabinieri di Grazzanise hanno sgominato una banda dedita ai furti nelle abitazioni e nei bar tra la Campania e il Lazio.  Otto albanesi sono indagati a vario titolo per furto aggravato in concorso, ricettazione in concorso e tentato omicidio in concorso.
L'indagine era nata ad agosto 2017, dopo un incremento di furti ai danni di bar/tabacchi e abitazioni nel territorio casertano, che interessava anche le vicine province di Benevento, Latina, Salerno e Frosinone. Intercettazioni telefoniche, analisi dei tabulati telefonici e sistema di geolocalizzazione, acquisizione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza dei luoghi in cui venivano denunciati i furti, hanno permesso chiarire dinamica e responsabilita' per 8 furti, di cui 6 in abitazione (uno tentato) e 2 ai danni di bar (uno tentato), avvenuti ad Amorosi (Bn), Sora (Fr), Sicignano Alburni (Sa), Formia e Minturno e Pietravairano (Ce). La banda in diverse occasioni, ha utilizzato furgoni e targhe di auto rubati. I fermi si sono resi necessari per il concreto pericolo di fuga. Il 4 gennaio scorso era stato emesso un altro decreto di fermo per un indagato controllato a Bari prima dell'imbarco per l'Albania. A lui sono stati contestati due episodi di furto di slot machines e somme di denarouno dei quali avvenuto a Formia.