Nelle scorse ore, a Roma, i carabinieri della Compagnia di Frascati - coordinati dal capitano Jacopo Passaquieti - hanno arrestato una donna di 69 anni, originaria della provincia di Sassari ma residente a Nettuno - in quanto ritenuta responsabile dell'ipotesi di reato di possesso o fabbricazione di documenti falsi.

La signora, in particolare, è stata sorpresa dai carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca nelle vicinanze dello scalo "Bolognetta" della Metro C, nel tentativo di disfarsi di una carta d'identità alla vista delle divise.

Il gesto ha chiaramente insospettato il personale dell'Arma, che dopo aver recuperato il documento ha scoperto essere stato intestato a una donna straniera.

I carabinieri hanno quindi chiesto spiegazioni, ma la scarsa collaborazione della 69enne ha spinto i militari ad approfondire delle verifiche sul documento, scoprendo che era falso e riportava generalità di una donna mai censita a Roma.

Di conseguenza, la 69enne è stata arrestata e trattenuta in caserma in attesa del processo per direttissima.