Un ritorno lento ma graduale alla normalità per quanto riguarda le scuole di Sabaudia, chiuse dall'inizio dell'anno scolastico per via di una contaminazione da insetticida che poteva risultare nociva per gli studenti e insegnanti. Questa mattina il sindaco Giada Gervasi ha emesso una nuova ordinanza di revoca parziale di chiusura della scuola dell'infanzia dell'istituto "V.O. Cencelli", di quella di Mezzomonte e dell'Infanzia dell'istituto "G.Cesare" di Borgo Vodice. Il provvedimento odierno, come per i precedenti, è stato disposto dopo le comunicazioni inviate all'Amministrazione comunale dal dottor Ruta del Dipartimento di prevenzione della Asl di Latina che confermano il rispetto dei parametri fissati dall'Istituto Superiore di Sanità così come avvalorato dalla nota pervenuta a firma dell'ingegner Natale.

L'atto è stato inoltrato ai dirigenti scolastici a cui spetta rendere nota l'effettiva data per il rientro nei plessi. Intanto resta efficace l'ordinanza di chiusura per i rimanenti padiglioni degli edifici scolastici di Borgo San Donato. Le scorse settimane erano tornati sui banchi gli alunni della scuola primaria "Cencelli" di Sabaudia centro e della primaria e media dell'Istituto "G.Cesare" di Borgo Vodice.

"Proseguiamo come da cronoprogramma condiviso con i responsabili di Asl e Arpa Lazio e disposto in base alle indicazioni dell'Istituto di Sanità. Il personale Arpa ha concluso l'attività volta al collaudo generale effettuando nuovi prelievi in tutti gli edifici scolastici del territorio comunale. Siamo in attesa dei risultati degli ultimi accertamenti, il cui esito ci permetterà di disporre la fruibilità dei plessi per i quali resta in vigore l'ordinanza di chiusura", commenta il primo cittadino.