Adeguare le strutture sportive ai risultati d'eccellenza raggiunti dalle società di Aprilia, è questo il monito che arriva dal candidato sindaco Giorgio Giusfredi. L'ex dirigente scolastico, sostenuto dal Pd e da tre liste civiche (Aprilia Futura, Lista Giusfredi sindaco e Progetto per Aprilia) nella sua corsa elettorale, giovedì scorso ha assistito alla partita tra Canovi Coperture Sassuolo e Giò Volley Aprilia, che si stanno giocando i quarti di finale per la promozione al campionato di A2. "E purtroppo ho dovuto constatare - spiega Giusfredi - quanto le strutture cittadine siano inadeguate a ospitare le capacità delle nostre giocatrici e la passione travolgente del nostro pubblico. Molti spettatori, accorsi a sostenere la squadra in un match decisivo per le sorti di tutta la stagione, non hanno potuto vedere la partita. Altri erano talmente ammassati nel pallone tensostatico di via Pergolesi  da finire per poco in campo". Ma i problemi dell'impianto non si fermano qui, per questo Giusfredi sottolinea l'amministrazione debba fare tanti passi avanti a livello di strutture sportive. "È impossibile utilizzare la struttura d'estate per evidenti motivi legati all'areazione, i parcheggi per i tifosi sono insufficienti e vengono sottratti agli abitanti del quartiere: è necessario dotarci di impianti degni della quinta città del Lazio e, attraverso questi, ambire ai vertici della serie maggiori. Non possiamo lasciare - conclude - che le tante eccellenze apriliane, dello sport in questo caso, debbano operare in strutture non adeguate: un'amministrazione responsabile passa anche dal sostegno e dall'appoggio a queste nostre realtà".