«Quando in opposizione si sostiene una battaglia e poi si va a governare e si fa esattamente il contrario. È quello che sta avvenendo a Sabaudia in questi ultimi mesi». A sostenerlo è l'ex sindaco Maurizio Lucci, che si scaglia contro il primo cittadino Giada Gervasi. Il terreno dello scontro stavolta sono gli incarichi esterni. «Quando era all'opposizione - afferma Lucci - Gervasi mi sollecitava, debbo dire giustamente, a evitare di ricorrere a figure professionali esterne per la redazione di qualsiasi atto di programmazione o per gli incarichi di progettazione. Questo perché avrebbero comportato, con il pagamento di consulenze, aggravi di spese per le casse comunali. Ebbene, come ormai è consuetudine, l'amministrazione sta facendo esattamente il contrario rispetto a quello che l'attuale sindaco predicava quando era all'opposizione». Lucci elenca poi alcuni atti, tra cui l'incarico per la progettazione preliminare del sistema di videosorveglianza. In passato - dice l'ex sindaco - progetti analoghi sono stati redatti dal settore Lavori pubblici. Come mai ora si afferma - domanda Lucci - che non ci sono figure professionali se il settore ha gli stessi dipendenti?