Passata la metà di agosto è tempo di bilanci per il sindaco di Anzio, Candido De Angelis, dopo circa due mesi di mandato. Un momento di riflessione per tracciare una riga, analizzare quanto è stato fatto e fissare gli obiettivi della sua amministrazione nel medio e lungo termine. «Stiamo terminando la ricognizione degli uffici e dei problemi del Comune - spiega De Angelis -, che non sono pochi, ma che possiamo affrontare. Quando si subentra si prende tutto, il buono e i problemi: l'importante è partire da una concezione di miglioramento dello stato dei fatti e dall'individuazione dei problemi che vanno risolti».

Un inizio di mandato, quello di De Angelis, dove non sono mancati momenti di tensione con le opposizioni. Tra gli attacchi principali quello sulle quote rosa in Giunta. «La formazione della Giunta ha avuto un'istruttoria corposa - spiega il sindaco - per trovare i giusti equilibri di competenze e maggioranza. Rispetto alla comunicazione della Prefettura, che è stata tutt'altro che categorica, risponderò, spiegheremo le nostre ragioni. Più che di queste formalità speravo davvero si discutesse dei problemi della città; sarebbe fruttuoso che arrivassero sollecitazioni di altro tipo. Di una cosa sono convinto: vedo l'entusiasmo della mia Giunta: i primi Consigli comunali sono stati già importanti, faccio una deroga. Devo ringraziare per l'ottimo avvio di lavoro tutti gli assessori, con Eugenio Ruggiero al Bilancio abbiamo ottenuto un risultato immenso. Quasi nessuno ha detto che i debiti fuori bilancio erano tutti decreti ingiuntivi, da pagare e basta, ma noi abbiamo ottenuto uno sconto sulla somma complessiva di circa il 30%». Infine l'annuncio sui prossimi lavori in città:"Partiranno a breve circa un milione di euro di lavori sulle strade - assicura De Angelis -: tra l'ultima settimana di agosto e la prima di settembre verrà rifatta tutta via di Valle Schioia a Lavinio».