Nei giorni scorsi il Comune di Pontinia ha approvato il rendiconto di gestione relativo al 2018, che si chiude con un attivo di oltre cinque milioni di euro. Il risultato - spiega l'assessore al Bilancio e vicesindaco Patrizia Sperlonga - dovuto a una serie di fattori. In primo luogo il fondo cassa, così quantificato al primo gennaio dello scorso anno, pari a due milioni e mezzo di euro. Si è poi avuto un saldo positivo per quanto riguarda le riscossioni e lo stesso è accaduto dal riaccertamento dei residui, ossia lo "svecchiamento" dei crediti che l'Ente vanta e dei debiti che deve saldare. I primi ammontano a nove milioni di euro, mentre gli altri a oltre sette milioni di euro. I 5,3 milioni di euro di attivo registrati alla fine dello scorso anno, però, non sono chiaramente liberi da vincoli nella loro totalità. Circa un milione di euro, ad esempio, sono stati accantonati per delle vicende giudiziarie delle quali si attende l'esito (che chiaramente è incerto, per cui in via prudenziale vengono messi da parte dei soldi in proporzione all'entità delle cause). La parte libera ammonta a circa mezzo milione di euro, che saranno quindi reinvestiti sul territorio. Particolare attenzione è rivolta alle strade.