Lega in testa, seguita da Pd e Movimento 5 Stelle. Questo il risultato finale delle elezioni europee a Minturno, dove il "Carroccio" rispetto alle politiche dello scorso anno ha triplicato i consensi attestandosi al 33,43 %, con un + 21,49 rispetto al dato della Camera del 2018. Bene anche il Pd, che ha guadagnato poco meno del 10% passando dal 13,36 al 23,18. Un piccolo balzo in avanti anche per Fratelli d'Italia che, nonostante qualche rinforzo, è migliorato dello 0,42. Crollo netto del Movimento 5 Stelle, che ha quasi dimezzato i consensi passando al 35,91% della Camera del 2018 al 18,57%, con una differenza di -17,34%. Inferiore il calo di Forza Italia, che si è attestata all'11,49%, contro il 20,93 dell'anno scorso, facendo registrare un -9,44%. Tra i più votati figurano nell'ordine i tre leghisti Salvini (1072), Adinolfi (992), Bonfrisco (844), i due esponenti del Pd Bonafè (743), Gualtieri (699), seguiti dall'azzurro De Meo (583). Tra i magnifici otto premiati dagli elettori minturnesi figurano anche i due candidati del Pd Danti (537) e Sassoli (368). Diversi invece i risultati provenienti dalle venti sezioni, in quattro delle quali (la 9 di Tremensuoli e la 14, la 16 e la 18 di Scauri) è stato il Pd a precedere la Lega, che ha primeggiato nelle altre sedici. Nella sezione 18, però, i leghisti si sono piazzati terzi, con 100 voti, preceduti dal Pd (116) e dal Movimento 5 Stelle (112). L'analisi del voto ha evidenziato la consueta "conta" che gli esponenti politici locali hanno fatto, puntando su candidati più o meno conosciuti, ma utili a dimostrare la forza di uno e dell'altro. Prove generali in vista delle elezioni comunali, che, comunque, non rispecchieranno l'andamento nazionale, sia perché mancano ancora oltre due anni, sia perché le liste civiche, probabilmente, reciteranno un ruolo importante, in quanto potranno ospitare anche candidati di diversa estrazione politica. E proprio in vista delle prossime comunali e delle candidature che ci saranno, è tutt'altro da escludere un cambio nell'esecutivo. Ma se ne riparlerà dopo l'estate.