Dopo gli oltre tremila voti incassati nella tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio europeo, per la precisione 3.336 preferenze, la Lega di Sabaudia guarda al futuro con rinnovate ambizioni. Per adesso, Lino Capriglione, coordinatore e consigliere comunale della sezione locale leghista, ed Enzo Di Capua, anch'egli consigliere del carroccio nell'assise comunale, si godono il risultato delle urne rivolgendo un ringraziamento «a tutti i cittadini per la fiducia espressa al partito e ai suoi rappresentanti - si legge in una nota -, riservando un plauso particolare al direttivo e ai militanti locali per il capillare lavoro svolto sul territorio, risultato fondamentale per l'elezione del nostro candidato di Latina, Matteo Adinolfi, e per un'affermazione in termini di consensi che pone la Lega come primo partito cittadino col 45,83% dei votanti. L'eclatante risultato conseguito per le Europee dal Carroccio - hanno sottolineato Capriglione e Di Capua - costituisce per noi e per il partito un ulteriore stimolo a continuare le battaglie politiche che abbiamo intrapreso e che intraprenderemo a livello locale contro l'immobilismo dell'amministrazione Gervasi e la sua politica scialba e autoreferenziale che sta arrecando enormi danni all'economia e all'immagine cittadina. Intendiamo rassicurare tutti che continueremo a svolgere, così come abbiamo sempre fatto e, se possibile, con ancor più incisività, il nostro ruolo di opposizione nel solo interesse della città, così come continueremo a lavorare nell'intento di porre fine alle disastrose performances dell'attuale amministrazione».