"La Lega ha uomini e donne adatte per guidare Latina. Faremo le nostre proposte ma siamo pronti a confrontarci con gli alleati del centrodestra. La cosa importante è liberare Latina dal pantano in cui l'ha sepolta il sindaco Damiano Coletta". Il deputato e coordinatore regionale della Lega Francesco Zicchieri ha messo in chiaro questa mattina, in una conferenza stampa all'hotel Tirreno, quali sono gli obiettivi futuri della Lega sul territorio. Un appuntamento che è servito anche per presentare i nuovi volti del partito, dal coordinatore comunale di Latina Armando Valiani a quello provinciale Silviano Di Pinto fino ad arrivare a Andrea Nardi, coordinatore provinciale per gli enti locali. Accanto a loro il deputato europeo Matteo Adinolfi, il consigliere regionale Angelo Tripodi, il responsabile organizzativo Federica Censi. 

"Sanità, infrastrutture e rifiuti sono i tre temi su cui punteremo l'attenzione nei prossimi mesi - ha spiegato ancora Zicchieri - Sono argomenti centrali che vanno sviluppati per produrre proposte e idee valide per la nostra provincia. La Lega è cresciuta molto in questi tre anni, siamo primo partito quasi ovunque in provincia. Ringrazio per questo la classe dirigente ma soprattutto i semplici militanti che hanno messo il massimo dell'impegno per raggiungere l'obiettivo. Adesso dobbiamo consolidarci. La cosa fondamentale è non sparire dopo la campagna elettorale: la Lega è diversa perché sta sul territorio 365 giorni all'anno", afferma Zicchieri prima di dare l'avviso di sfratto a Coletta: "Latina è uno degli obiettivi della Lega. Dialogheremo e ci confronteremo col centrodestra. Ho un rapporto ottimo coi coordinatori regionali di Fratelli d'Italia e Forza ITalia. Sono certo che troveremo la sintesi. L'esperienza Coletta va archiviata al più presto perché sta creando danni immensi al territorio".