Il consigliere di minoranza Vincenzo Avvisati apre alla maggioranza: «Occorre cambiare rotta, siamo disponibili a dare il colpo di reni. Sabaudia lo merita». Una posizione che – dice lo stesso Avvisati – non è legata a poltrone o incarichi. «Serve concretezza», ripete più volte alla domanda se quanto affermato in una nota diffusa ieri sia l'anticipazione di un rimpastone con qualche incarico nella squadra del sindaco Gervasi.
«Serve una sterzata, non importa come. Il coinvolgimento può avvenire in più modi. Quel che è necessario è costruire, non servono i "no" a priori e senza finalità e io sono abituato a lavorare per il bene della città».
Per ora, insomma, la situazione è piuttosto nebulosa e resta fra il "detto e il non detto", ma inequivocabilmente c'è qualche indizio nella nota del consigliere. Inizialmente Avvisati traccia un bilancio piuttosto negativo di questi due anni di amministrazione. «Un tessuto economico alla deriva che "senza correttivi muore"; una politica assente, impegnata a organizzare eventi "che non trasformano la città in realtà turistica"; un piano di utilizzo degli arenili non pervenuto; tassa sui rifiuti alle stelle con percentuali di differenziata ai minimi termini e tendenza al ribasso; riunioni su riunioni per il nulla o meglio per la manifestazione di scarsa concretezza. La voce dell'associazione commercianti di Sabaudia è un vero grido di allarme. Questa amministrazione non può continuare ad andare avanti in questo modo, occorre dare una sterzata e riprendere la via della concretezza e del bene di Sabaudia». Per Avvisati, la città di Sabaudia è ingessata: urbanistica al palo – dice – e lavori pubblici limitati ai piccoli interventi di manutenzione. «Questo è il quadro e non è delineato dall'opposizione, ma da chi a questa maggioranza ha dato il consenso per amministrare. Un invito al sindaco: è ora di cambiare rotta. Siamo disponibili a dare il colpo di reni… Sabaudia lo merita».
Un segnale, forse, quasi a dire "noi ci siamo".
Ma dall'altra parte c'è qualche possibilità di accogliere in maggioranza Avvisati? «Siamo disponibili - risponde il sindaco Giada Gervasi, contattata telefonicamente - ad avere un confronto con chi vuole condividere il nostro programma e i nostri metodi. La nostra è una squadra coesa che sta lavorando per portare avanti il proprio programma e il mandato elettorale. Siamo ovviamente disponibili alla condivisione di percorsi sui grandi temi come ad esempio la battaglia in difesa dei punti di primo intervento, una questione attorno alla quale abbiamo già registrato la disponibilità da parte di altri consiglieri di minoranza e sul quale fu votata una delibera all'unanimità, la legalità e la lotta all'erosione per citarne alcuni».