Le convulsioni febbrili sono il più frequente disturbo neurologico dell'età pediatrica, interessando il 2-4% dei bambini al di sotto dei 5 anni. Si tratta di crisi convulsive benigne che si manifestano in bambini sani, fino ai 6 anni di età, senza infezioni del sistema nervoso e senza danni cerebrali, quando la temperatura corporea è pari o superiore ai 38 C o quando aumenta rapidamente. Le convulsioni possono essere semplici o complesse. Quelle semplici interessano tutto il corpo, durano meno di 15 minuti e non si ripetono nell'arco delle 24 ore. Quelle complesse si hanno quando l'attacco dura più di 15 minuti (in maniera continua o con pause), quando si ripete nelle 24 ore oppure quando a "tremare" è solo una parte del corpo.

Oltre il 90% delle convulsioni febbrili è semplice: il bambino perde coscienza, presenta scosse delle braccia e delle gambe, si irrigidisce o rilassa completamente la muscolatura, può avere sguardo fisso o rotazione verso l'alto degli occhi, può perdere feci e urine.
Generalmente, le convulsioni febbrili semplici terminano spontaneamente entro 1-2 minuti e sono seguite da uno stato di sonnolenza (periodo post-critico). Sebbene i tempi siano davvero ristretti, sono situazioni che se non conosciute possono generare grande spavento.

Per saperne di più https://www.medicalpontino.it/convulsioni-febbrili/