Sentieri impervi e percorsi sterrati, non percorribili con una normale sedia a rotelle, non fanno più paura. Il Parco degli Ausoni e del Lago di Fondi è sempre più inclusivo grazie a "Joelette", una carrozzella da fuori-strada a ruota unica che, con l'aiuto di accompagnatori, consente alle persone con disabilità motoria di muoversi tra i sentieri che altrimenti sarebbero stati delle barriere invalicabili. La "Joelette" è stata presentata ieri mattina nel corso di un interessante incontro a Palazzo Caetani, a Fondi, alla presenza dell'assessore regionale con delega al Sociale Rita Visini. La carrozzella sarà inaugurata a breve nell'ambito del progetto di educazione ambientale "Un Parco, diversi punti di vista" rivolto agli studenti. Ambiente e sociale, è stato spiegato, sono sempre più uniti. A fare gli onori di casa, oltre al sindaco Salvatore De Meo, il presidente del Parco Bruno Marucci, accompagnato dal direttore Crescenzo Fiore. Tra i relatori, Daniele Stavolo di Fish Lazio e Manuela Pompinella, della cooperativa sociale "Diafora". «Uno degli obiettivi prioritari delle aree protette - ha spiegato Marucci - è quello di creare le condizioni per lo sviluppo dell'occupazione anche con attività collegate alle dinamiche del turismo sostenibile. A concludere la tavola rotonda c'è stato l'intervento dell'assessore regionale alle Politiche sociali Rita Visini che ha anticipato alcuni elementi del nuovo Piano sociale del Lazio per il triennio 2017-2019. L'atto è stato predisposto dalla giunta e dovrà essere approvato dal Consiglio regionale.