Passo indietro del Comune sull'affidamento del trasporto pubblico locale. Dopo i rilievi dell'Anac e le precisazioni della medesima Autorità nazionale anticorruzione sull'impossibilità di affidare in project financing il servizio in questione, la Giunta di Velletri - con in testa il sindaco Fausto Servadio - ha annullato tutte le delibere che erano state approvate proprio per appaltare attraverso la finanza di progetto il servizio di trasporto urbano.
L'Anac, infatti, aveva invitato il Comune a procedere all'esternalizzazione del servizio mediante una normale procedura di gara: di conseguenza, la Giunta si è allineata al dettame in questione e ha demandato al dirigente del Settore competente di predisporre tutti gli atti utili all'espletamento della gara.
In più, la stessa Giunta ha dato mandato al sindaco per emettere una specifica ordinanza che consenta la prosecuzione del servizio con l'attuale gestore in attesa della conclusione delle procedure di gara.
Insomma, il Comune è dovuto tornare sui propri passi, in quanto un servizio come quello del trasporto pubblico locale non può essere concesso in project financing.