Approvate dalla Regione Lazio le linee guida per lo svolgimento del servizio di trasporto scolastico degli alunni con disabilità che risiedono in regione e che frequentano le istituzioni scolastiche secondarie di II° grado statali, o paritarie, o i percorsi triennali di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) per l'anno scolastico in corso. Un Piano generale degli interventi che l'ente della Pisana ha messo in campo a garanzia del diritto all'istruzione e del diritto allo studio nel proprio territorio.
Nelle linee guida è previsto che i Comuni possano decidere di gestire il servizio attraverso la concessione di contributi economici forfettari direttamente alle famiglie degli utenti, predisponendo apposita modulistica, definendo requisiti, modi e tempi per accedere al servizio e raccogliendo le domande delle famiglie. Anche il Comune di Pontinia ha ritenuto doveroso sostenere l'assistenza, l'inclusione sociale e i diritti delle persone con disabilità e garantire il servizio di trasporto scolastico agli studenti con disabilità nel tragitto casa-scuola e viceversa, favorendo la regolare frequenza scolastica e, più in generale, il diritto allo studio, assicurando il rimborso delle spese sostenute per il raggiungimento dell'istituto scolastico superiore frequentato, durante tutto l'anno scolastico di riferimento.
I destinatari del servizio sono gli studenti con disabilità certificata residenti a Pontinia che frequentano istituzioni scolastiche statali o paritarie o percorsi triennali finalizzati all'assolvimento del diritto dovere nell'istruzione e formazione professionale; gli alunni ultradiciottenni che devono iscriversi al 1° anno di scuola superiore presso i corsi serali per adulti godono di tutti i diritti previsti per gli alunni con disabilità frequentanti la scuole superiori del mattino e quindi anche del servizio di trasporto scolastico; gli alunni ultradiciottenni che hanno già frequentato un corso di istruzione secondaria superiore e in possesso del correlato titolo di studio non possono usufruire del contributo. La richiesta al contributo deve essere presentata al Comune, Settore Servizi alla Persona, entro il 5 ottobre.