La produzione di rifiuti diminuisce, mentre la raccolta differenziata aumenta. A dirlo sono i numeri contenuti nell'ultimo Rapporto Rifiuti dell'Ispra e del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente, che nel 2017, a livello nazionale, ha registrato una produzione in calo di 30 milioni di tonnellate. In questo scenario, la provincia di Latina ha registrato un successo incoraggiante per quanto riguarda la gestione del ciclo dei rifiuti, oltre che per una maggiore attenzione da parte dei cittadini sul tema.
I numeri della provincia
Nel corso del 2017, i 575.577 abitanti della provincia di Latina hanno prodotto 279.914 tonnellate di rifiuti, quasi 10mila tonnellate in meno rispetto al 2016, quando se ne registrarono 289.167. Allo stesso tempo, la quantità di rifiuti conferita tramite raccolta differenziata, nel 2017 ha raggiunto le 129.148 tonnellate, circa 9mila in più delle 120.899 del 2016. In tal senso, la raccolta differenziata della provincia è aumentata, passando dal 41,8% del 2016 al 46,1% del 2017.
Solo il capoluogo resta indietro
Probabilmente la percentuale di differenziata della provincia di Latina potrebbe essere molto più alta, se non fosse per il Comune capoluogo, dove la raccolta è ferma al 23,80%. Questo significa che neanche 1/4 dei 126.151 cittadini di Latina differenzia o è coperto dal servizio. Un record negativo che frena fortemente la crescita della provincia verso percentuali più alte, nonostante il virtuosismo dei piccolissimi Comuni, molti dei quali sono stati premiati come "ricicloni" da Legambiente, superando anche l'80%. Il trend negativo della città capoluogo rende in parte vano anche lo sforzo dei grandi centri come Terracina e Fondi (sopra il 70%), o Sabaudia e Aprilia: se non cresce la città di Latina, le percentuali della provincia non potranno aumentare di molto in futuro.
L'escalation del territorio
Guardando l'andamento della raccolta differenziata anno per anno, dal 2013 al 2017, si nota come la provincia di Latina abbia fatto un buon lavoro per raggiungere risultati sempre migliori. Infatti, dal 23% del 2013 si è arrivati al 46,1% dello scorso anno, passando per il 29,3% del 2014 (+6,3%), il 34,2% del 2015 (+4,9%) e il 41,8% del 2016 (+7,6%).
I rifiuti differenziati
Entrando ancor più nel dettaglio , in provincia di Latina, nel 2017, sono state raccolte, attraverso la differenziata, 129.147 tonnellate di rifiuti, mentre l'indifferenziata ha toccato la quota di 144.343 tonnellate. Della prima categoria, ossia di rifiuti differenziati, sono state raccolte 63.086 tonnellate di frazione organica, 20.130 tonnellate di carta e cartone, 22.750 di vetro, 3.747 di legno, 2.446 di metallo, ben 7.927 di plastica, 1.047 di tessili e 1.765 di Raee (apparecchiature elettriche ed elettroniche). Non risultano voci per quanto riguarda gli ingombranti misti a recupero o la pulizia stradale a recupero.