Un nome su tutti: quello del Professor Bernardino Quattrociocchi, titolare della cattedra di Economia e gestione delle imprese presso la Facoltà di Economia, Sapienza, sede distaccata di Latina. Il tutto per far capire che il nuovo ciclo del Latina Calcio a 5, targato Lynx, potrebbe davvero regalare un sogno ai tanti tifosi nerazzurri di questo sport. Una data, quella di ieri, per ufficializzare l'ingresso di nuove persone all'interno di una società già consolidata e, come ha tenuto a precisare il professor Quattrociocchi, fatta da... «persone perbene e professionalmente molto valide».
Insomma, il 28 dicembre 2018, verrà ricordato come il 2.0 del Latina Calcio a 5. Perchè oltre a Bernardino Quattrociocchi, nuovo coordinatore Area Sviluppo e Relazioni Esterne, ecco le figure altrettanto importanti di Davide Lemma e Luigi Areni, direttori Area Sviluppo, Marco Ghirotto, Responsabile Fair Play e Relazioni Società Sportive, Fabio Fanelli e Andrea Marchiella, Responsabili Area Marketing Comunicazione ed Eventi.
Insomma, ingressi importanti che... «nelle intenzioni di tutti, mie in primis - ha tenuto a precisare il presidente del Latina Calcio, Gianluca La Starza - dovranno far fare a questa società un ulteriore ed importante salto di qualità. Vogliamo regalare un sogno alla città di Latina che si chiama scudetto e sono certo che con l'arrivo in società di queste persone, tutto è veramente possibile».
Nessuno, del resto, ci avrebbe messo la faccia, per carità restando sempre con i piedi per terra, ma con l'ambizione di poter davvero riscrivere la storia di questo sport. «Sarebbe sbagliato guardare soltanto al tessuto territoriale - ha precisato il professor Quattrociocchi - Noi dobbiamo inevitabilmente allargare i nostri orizzonti all'Italia, perchè i numeri di questo club sono pari a quelli di alcune società maggiori di calcio a 11. Guarderemo al bilancio, ma per ricavare e successivamente spendere di più. Ho voluto metterci la faccia perchè credo fortemente in questo progetto e perchè ho visto un qualcosa di sano, di pulito, intorno al mondo del Latina Calcio a 5. Al palazzetto ci sono famiglie intere che seguono questa squadra: una cosa bellissima e ve lo dice, soprattutto, un padre di famiglia. Come se non bastasse il lato umano e pulito, cosa per me di vitale importanza, ecco la professionalità di persone come Gianluca La Starza, suo fratello Giuseppe, Luca Corbucci e Francesco D'Ario, che hanno fatto di questo club, uno dei migliori in assoluto. Del resto sono i numeri a testimoniarlo. Ecco, noi vogliamo contribuire in maniera tangibile ad una ulteriore ed importante crescita, restando ambiziosi ma con i piedi ben piantati in... società».
Un pensiero condiviso da Luigi Areni e da Davide Lemma, ieri assente per motivi di lavoro. «Gianluca La Starza è prima di tutto una persona seria e, poi, un nostro amico. Quest'estate è bastato fare due chiacchiere per capire che potevamo davvero esserci le basi per iniziare a creare qualcosa di importante. Noi vogliamo questo: regalare alla città un sogno chiamato scudetto. Siamo ambiziosi, non ci nascondiamo dietro ad un dito, ma le cose vanno programmate per tempo e anche se la strada intrapresa sarà molto lunga, siamo convinti che ci porterà a destinazione. C'è unità di intenti, voglia di far bene, fame di successo. Entriamo in un gruppo societario già ben consolidato, ci conosciamo tutti, sapremo fare grandi cose. Perchè nel metterci la faccia, come ha detto il professor Quattrociocchi, abbiamo sposato un'idea che riteniamo vincente».
Non meno importanti le figure di Marco Ghirotto, Fabio Fanelli e Andrea Marchiella. Il primo sarà il responsabile Fair Play e relazioni con le società sportive, gli altri due avranno un compito altrettanto importante come responsabili dell'area Marketing Comunicazione ed Eventi.